Blog - Medianew

your satisfaction, is our passion
Media Blog
Media Blog
Media Blog
Media Blog
Vai ai contenuti

Addio Larry Tesler, inventò i comandi taglia, copia e incolla

Medianew
Pubblicato da in Story ·
Aveva collaborato alla nascita dello Xerox Alto, il computer da cui derivò il primo Apple e tutti i computer desktop.

da Corriere della Sera Tech

Taglia, copia e incolla sono le tre parole magiche dell’informatica. Sembrano esistere da sempre e invece hanno un inventore con un nome e un cognome, quel Larry Tesler che è morto lunedì all’età di 74 anni. Geniale pioniere dell’informatica, Tesler nel 1973 lavora per lo Xerox Palo Alto Research Center (Parc), il primo nucleo di quella che poi sarebbe diventata la Silicon Valley. È lì, in quel campus avveniristico dalla location insolita, che era stata inventata la prima interfaccia grafica che sostituiva i comandi testuali, sempre lì sono nati il mouse, i computer desktop, le stampanti laser.

Inserire e sovrascrivere - Il giovane Larry Tesler si muoveva in questa polveriera di idee e lui, geniale, aveva pensato che mancassero ancora dei comandi fondamentali per quell’interazione uomo-macchina che si stava facendo sempre più naturale. Aveva così inserito taglia, copia e incolla all’interno di Gipsy, un software per l’elaborazione dei testi ideato insieme a Tim Mott. Così Tesler descrive la sua invenzione all’interno del proprio curriculum: la possibilità, si legge, di «Inserire o sovrascrivere il testo senza entrare in una modalità specifica e semplicemente facendo clic o trascinando e quindi digitando […] spostare o copiare il testo senza entrare in una modalità usando taglia/copia e incolla [...] digitare o incollare trovare e sostituire testo in un modulo che può essere modificato prima e dopo la ricerca».

Tesler e il Mac - Insomma, sembra tutto semplicissimo oggi che quei comandi sono diventati naturali. Li applichiamo oggi giorno sul computer ma anche sullo smartphone o sul tablet. Tesler era dotato anche di una certa autoironia. «Sono stato erroneamente identificato come il padre dell’interfaccia grafica del Macintosh. Non lo ero. Tuttavia, un test di paternità potrebbe espormi come uno dei suoi molti nonni». Era proprio dall’interfaccia grafica dello Xerox Alto a cui aveva lavorato Tesler che Steve Jobs aveva preso l’idea per il suo primo computer.

Una carriera copia-incolla - Dopo aver lasciato la Xerox nel 1980, Tesler aveva lavorato per Apple e poi per Amazon, Yahoo e per la società di analisi genomica 23andMe senza mai abbandonare il campo dell’interazione uomo-macchina. Come una sorta di copia-incolla, insomma.



Via Quartieri 11/13 - Santo Stefano di Camastra - [98077 - Messina]
Partita IVA 02039470832 - C/F RCCPTR71T12I199H - REA 167974
Phone +39 [0921] 331443 - Mail info@medianew.it

© Media di Pietro Ricciardi
Via Quartieri 11/13
Santo Stefano di Camastra - [98077 - Messina]
Partita IVA 02039470832 - C/F RCCPTR71T12I199H
Phone +39 [0921] 331443 - Mail info@medianew.it
© Media di Pietro Ricciardi
Torna ai contenuti